Novità in eBook

Novità in eBook!
Clicca sull'immagine per aprire la lista

                                  

Trovati 3591 documenti.

Fantasma per due
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Masini, Saschia

Fantasma per due

EDIZIONI PIEMME, 23/04/2024

Abstract: A Sassitorti si vive "come una volta", senza riscaldamento, acqua calda e nuove tecnologie. Sì, perché Lamberto e Amanda non sono come gli altri genitori. Lo sanno bene Oscar, Lara e il piccolo Bruno, che conoscono i segreti del bosco intorno alla casa e si svegliano al canto del gallo ma non hanno mai visto una serie Tv o assaggiato una bibita gassata. Alla morte della vecchia zia, però, li attende una triste sorpresa: la bisbetica Ottavia ha lasciato Sassitorti a una società che organizza ritiri spirituali per manager stressati e i nostri hanno dieci giorni per fare le valigie. Disposti a tutto pur di non rinunciare alla loro casa, i tre fratelli decidono di spargere la voce della presenza di un fantasma per spaventare i nuovi proprietari e costringerli a rinunciare all'eredità. Ma se questo fantasma esistesse davvero...?

Per la libertà. Raccontare oggi la Resistenza
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Garzaro, Stefano

Per la libertà. Raccontare oggi la Resistenza

EDIZIONI PIEMME, 23/04/2024

Abstract: Perché festeggiamo il 25 aprile? Cos'è stata la Resistenza? Chi erano i partigiani? Quali avvenimenti hanno portato l'Italia a partecipare alla Seconda Guerra Mondiale? Queste sono solo alcune delle domande a cui risponde l'autore, che però considera anche un altro punto di vista, spesso trascurato: quello di coloro che erano ragazzi prima e durante la guerra. Com'era la loro vita? Quali le loro difficoltà? Cosa significava essere una bambina o un bambino ebreo dopo l'approvazione delle leggi razziali? Qual è stato il ruolo delle ragazze e dei ragazzi nella lotta per la libertà? Grazie a una sapiente alternanza di resoconti storici, approfondimenti tematici e racconti veri della vita dei giovani protagonisti della Resistenza, questo libro accompagna i lettori in un viaggio alla scoperta delle radici della nostra libertà.

L'uomo che uccise Mussolini
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Di Placido, Raffaele

L'uomo che uccise Mussolini

EDIZIONI PIEMME, 23/04/2024

Abstract: C'è una pagina della storia d'Italia che ancora muove sentimenti, passioni e reazioni contrastanti. Una pagina ricca di misteri, di retroscena, di eroi e protagonisti inaspettati: la cattura e la morte di Benito Mussolini. Scritto come un romanzo, con un ritmo forsennato e una capacità di tenere il lettore sempre sul filo, il libro racconta gli ultimi giorni del Duce, l'uomo che aveva guidato il Paese trascinandolo nella guerra e alla disfatta, il dittatore che stava per perdere tutto, e i giorni della ribalta del partigiano che lo uccise, Walter Audisio, nome di battaglia Valerio, colui che stava per entrare nella storia dalla porta principale.Raffaele Di Placido prende per mano il lettore e lo porta nei luoghi della cattura di Benito Mussolini, sul lago di Como, nei giorni precedenti, seguendo le concitate fasi dell'arresto e dell'esecuzione, fino a Piazzale Loreto, a Milano, il corpo senza vita esposto insieme a quello di Clara Petacci e nei luoghi in cui Audisio si muove fino all'incontro con l'acerrimo nemico.Tra storia e fiction, questo libro, come in un giallo contemporaneo di cui si conosce già l'assassino, racconta uno degli episodi più decisivi di tutto il Novecento italiano.Infatti, da queste vicende in cui si tratteggia il futuro della nazione, nascerà una nuova Italia.

Se bastasse l'amore
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Gnutti, Arianna

Se bastasse l'amore

EDIZIONI PIEMME, 23/04/2024

Abstract: "In Italia più di dieci persone al giorno muoiono per conseguenze dei disturbi dell'alimentazione e della nutrizione. Preadolescenti e adolescenti rappresentano il 70 per cento di chi ne soffre. L'anoressia è la prima causa di morte tra i giovani, dopo gli incidenti stradali. Un'epidemia silenziosa. Eppure permane lo stigma sociale sui disturbi dell'alimentazione, così come sul disagio giovanile." Maria Beatrice, figlia dell'autrice, all'alba dell'adolescenza, precipita nell'abisso dell'anoressia. A tredici anni, in fin di vita, viene ricoverata in Rianimazione. Inizia un lungo percorso di dolore, sofferenza e resilienza, nel mondo della malattia psichiatrica, un antro sconosciuto, difficile da immaginare se non lo si vive in prima persona.Queste pagine sono la storia di una madre impegnata a riconoscere e interpretare i sintomi, le derive, il linguaggio, i comportamenti della figlia. È il racconto, coinvolgente e toccante, di un viaggio attraverso l'inferno, in cui però mai vengono meno l'amore e il supporto, così come la solidarietà delle altre mamme che si trovano nella medesima condizione. Arianna Gnutti narra della difficoltà di accesso alle cure, così come del prezioso e indispensabile personale medico e sanitario. Dei meccanismi mentali che portano delle giovani donne a rischiare di morire. Della forza interiore necessaria nei momenti bui. Della speranza che tiene in piedi vite e battaglie quotidiane. Perché per vincere l'anoressia non basta l'amore.Un libro coraggioso e struggente, utile per tutti.

Confiteor
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Paterlini, Piergiorgio

Confiteor

EDIZIONI PIEMME, 23/04/2024

Abstract: "Confiteor è il racconto dell'uomo che sono diventato, non flusso di coscienza, ma fatti, storie. E l'attraversamento, in settant'anni di vita, di tre secoli, dal mio "Ottocento" a oggi".Piergiorgio Paterlini ci consegna un mondo, non soltanto un libro. Raccontando di sé − in una confessione sorprendente, spregiudicata, il bisbiglìo a un amico durante una lunga notte − incrocia la sua storia personale con quella di un Paese, tra amarcord e ricerca delle radici, tra romanzo di formazione e la scelta di vivere "dalla parte del torto", in un turbinìo di episodi e riflessioni, fratture, ricomposizioni, struggimenti, sliding doors e sogni impossibili agguantati con tenacia, accadimenti mai svelati, fino all'approdo cui è arrivato come uomo, come pensatore, come giornalista, come scrittore. I grandi della letteratura fanno così.Non un'autobiografia, ma un modo tutto particolare di guardare retrospettivamente a sé stesso che coinvolge e rapisce, un "memoriale" commovente e colto che tiene insieme forza romanzesca e narrazione civile, passioni, legami, amori, maestri. E i "secoli" che hanno visto protagonista il suo sguardo di intellettuale dolcemente libero.

Io so' io. Come i politici sono tornati a essere intoccabili
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Rizzo, Sergio

Io so' io. Come i politici sono tornati a essere intoccabili

Solferino, 23/04/2024

Abstract: Un ministro con 83 persone di staff. Un altro che fa visita al quasi suocero incarcerato il giorno dopo che questi è finito dietro le sbarre. E un governo dove il conflitto d'interessi è di nuovo la regola e per cui le critiche sono reato di lesa maestà. Tutto questo mentre il Parlamento accoglie senza battere ciglio i pregiudicati, e troppo spesso dimentica che la Costituzione impone a chi "sono affidate funzioni pubbliche […] di adempierle con disciplina ed onore", e mentre affiorano venature nostalgiche di un passato che mette in dubbio le stesse radici della nostra Carta.Il degrado di una classe politica con la credibilità compromessa, e il suo distacco dalla società civile, sembrano inarrestabili.I partiti sono ridotti a macchine di potere e clientela. La logica del clan domina ovunque alla faccia di preparazione e merito, senza riguardo per le istituzioni. Né il taglio dei seggi alle Camere ha migliorato le cose. Nonostante il 36,5 per cento di onorevoli in meno, spendiamo come prima. Il finanziamento ai gruppi politici è rimasto invariato e ogni deputato e senatore costa oggi alla collettività un terzo in più. Le due Camere appaiono invecchiate di cinque anni, piene di incompetenti e con ancora meno donne: dice tutto la regola non scritta per cui molti eletti anziché pagare i collaboratori devono girare quei soldi ai partiti in debito d'ossigeno. Che si arrangiano come possono, talvolta con metodi discutibili.Sergio Rizzo torna sul luogo del delitto de La casta (il bestseller scritto insieme a Gian Antonio Stella) con una nuova requisitoria impietosa contro il mondo degli intoccabili, sordo a ogni richiesta di trasparenza, responsabilità e cambiamento.

T
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Maroo, Chetna

T

Adelphi, 23/04/2024

Abstract: Ha solo undici anni, Gopi, quando muore la madre. Per zia Ranjan lei e le due sorelle maggiori non sono che "selvagge". Così ha detto al padre di Gopi: sottintendendo che non rispettano le regole della comunità indiana a cui appartengono. E aggiungendo che per dargli una mano è pronta a prendersi in casa una di loro. Per il momento, però, il padre pensa che le figlie abbiano bisogno di appassionarsi a qualcosa che le accompagni poi "per tutta la vita" – e decide che sarà lo squash. Non funzionerà per tutte: l'unica che diventerà sempre più brava, e continuerà caparbiamente a cercare di scoprire, fra le quattro pareti del campo (ma non solo), che cosa fare dei suoi sentimenti, della sua vita, delle persone che incontra, e a quali traguardi può aspirare, sarà Gopi. Ed è lei stessa a raccontarci quell'anno di lutto e di rinascita – l'anno in cui sperimenta il dolore e l'assenza, ma anche la tenerezza e la determinazione, i cambiamenti del corpo e le sue potenzialità, le regole e la necessità di trasgredirle – con una voce insieme pacata e audace, sommessa e perentoria. In questo suo primo romanzo, con mano insospettabilmente sicura, e con uno stile essenziale, preciso, allusivo, la scrittrice angloindiana Chetna Maroo ci apre le porte di un mondo che ci era ignoto – e non è esattamente questa, come ci ha insegnato Kundera, la funzione del romanzo?

L'onda del destino
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Neumann, Constanze - Pugliano, Marina

L'onda del destino

SEM, 23/04/2024

Abstract: Due secoli, due donne, una famiglia: Costanze Neumann racconta la storia di una famiglia dalla Prussia del 1860 fino alla prima DDR. Figlia di un commerciante di tessuti ebreo, Anna Reichnheim soddisfa il desiderio di suo padre di scalare i ranghi della società prussiana. Quando nel 1881 nasce suo figlio Heinrich, Anna ripone grandi speranze nel primogenito. Ma a Heinrich non interessano le convenzioni della sua famiglia ebrea di alto ceto. Soccombe alle tentazioni della vita notturna berlinese e si innamora di Marie, una ragazza comune, che sua madre non può accettare. Per sfuggire alle convenzioni Heinrich e Marie vivono il loro amore negli Stati Uniti fino a quando la Prima guerra mondiale non li riporta in Europa. Rimangono lontani ed esclusi dalla famiglia, anche quando le ombre della crisi economica mondiale e dell'ascesa del nazionalsocialismo scendono sul Paese. Anna muore nel 1932 senza riconciliarsi con il figlio Heinrich, ignara di cosa abbia in serbo il destino per la sua famiglia. Mentre i suoi fratelli fuggono o vengono espulsi dai nazisti, Heinrich rimane in Germania. Ancora una volta è Marie che gli dà supporto mentre lottano per sopravvivere… II personaggi di Neumann sono complessi e convincenti, plasmati dai rispettivi ambienti. Con echi di Theodor Fontane e Sebastian Faulks, questo è un romanzo splendido, dal fascino della saga, dove la storia di una famiglia dispersa rimane indissolubilmente legata a quella tedesca.

Sul buon giornalismo. Conversazioni con John Berger e Ryszard Kapuscinski
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Kapuscinski, Ryszard - Berger, John - Nadotti, Maria

Sul buon giornalismo. Conversazioni con John Berger e Ryszard Kapuscinski

Feltrinelli Editore, 23/04/2024

Abstract: "Non c'è giornalismo possibile fuori dalla relazione con gli altri esseri umani." Ryszard KapuścińskiIl lavoro del giornalista è cambiato enormemente nel corso degli ultimi trent'anni. Molti degli aspetti tecnici che formavano la quotidianità di un reporter alla fine del XX secolo – appunti su carta, articoli dettati al telefono, comunicazioni inviate via telegramma o fax – sono ormai scomparsi. Eppure, le motivazioni, i sacrifici, le decisioni alla base del lavoro sono rimasti gli stessi. In questi tre dialoghi raccolti da Maria Nadotti due grandi figure che hanno attraversato il Novecento riflettono sui modi e le strade dell'indagine e della narrazione. Ryszard Kapuściński, imprescindibile maestro del reportage, ricorda la scelta etica che ha guidato la sua vita professionale; riflette sulla necessità dell'esperienza diretta e del rischio, sull'attenzione per le fonti – soprattutto per le persone – e sui vantaggi dell'anonimato sul campo, sul rapporto tra giornalismo, potere e indipendenza. Una riflessione a cui dà avvio, nel primo colloquio, un altro grande maestro del Novecento: John Berger. Scrittore, pittore, critico d'arte, uomo allenato a cogliere la verità celata negli aspetti minimi del quotidiano, Berger affianca il suo punto di vista di "contadino" stanziale a quello del "marinaio" Kapuściński in perenne movimento. E lascia indicazioni preziose per qualsiasi aspirante giornalista, e per chiunque scriva: "un invito ad ascoltare per poi trovare una stanza per la storia, l'abitazione del racconto, dove si entra per scriverlo".

Comics e manga. La storia del fumetto in dieci racconti
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Cavallaro, Angelo

Comics e manga. La storia del fumetto in dieci racconti

Feltrinelli Editore, 23/04/2024

Abstract: Vi siete mai chiesti il motivo per cui Superman, il più grande eroe dei fumetti di tutti i tempi, indossa un mutandone rosso sopra l'iconico costume azzurro? E come mai Son Goku, uno dei più famosi personaggi dei manga giapponesi, si trasforma in un guerriero dai leggendari capelli dorati? Le risposte a queste insolite domande ci aiutano a comprendere al meglio un mondo, quello dei fumetti – la "nona arte" –, che racchiude un universo di cultura, filosofia e Storia con la "S" maiuscola. Una "S" che, nel 1938, da semplice lettera dell'alfabeto è diventata il primo simbolo brandizzantedi un supereroe, cambiandone per sempre la percezione nell'immaginario collettivo. Da quel momento spartiacque è passato quasi un secolo, e oggi fumetti e manga sono onnipresenti: dal cinema alla televisione, dai cartoni animati ai videogiochi. I protagonisti delle avventure, insieme ai loro creatori, sono ormai una realtà culturale ineludibile per capire dove affondano le radici dell'immaginario dei giorni nostri.Tuttavia, la storia dell'affermazione di fumetti e manga è un viaggio impervio, costellato di ostacoli, passi falsi, tradimenti e colpi di scena. Ed è una storia foriera di altre domande: perché sono diventati così influenti? Quali sono gli autori più importanti che hanno contribuito a renderli indimenticabili? Come hanno fatto a tramutarsi in un fenomeno globale? E quali sono le vicende che li hanno resi immortali agli occhi dei lettori? Scopriamolo insieme attraverso i racconti di questo libro che ripercorre le tappe di una straordinaria avventura.Un viaggio tra Stati Uniti e Giappone alla scoperta di maestri, artisti e personaggi che hanno scritto la storia della "nona arte"."Sommobuta fa alfabetizzazione su mangae animazione con un entusiasmo sincero e contagioso."Matteo Stefanelli, fondatore di Fumettologica"Ha la capacità di scavare a fondo, tanto nelle cose che legge e ama, quanto nelle persone con cui parla o che intervista."Giacomo Keison Bevilacqua, autore di A Panda piace"Tratta il medium del fumetto con il rispetto di un archeologo per le antichità scoperte."Domenico Guastafierro, @Cavernadiplatone

La prima cosa bella
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Romagnoli, Gabriele

La prima cosa bella

Feltrinelli Editore, 23/04/2024

Abstract: La prima cosa bella è un libro, un film, una canzone, un gol di tacco, un'idea, lo scorcio di un palazzo, un gesto. Sono cose viste, sentite, lette, capitate o anche solo pensate.La prima cosa bella sono le storie fuori dal flusso: uno spazio per recensire la vita, in positivo.Col suo gusto ironico, il tono leggero e il piacere per la scoperta delle piccole e grandi storie della vita, Gabriele Romagnoli raccoglie qui i migliori racconti della sua fortunata rubrica che ogni giorno ci tiene compagnia su "la Repubblica". La prima cosa bella è la vita che ti sorprende, un attimo, quell'attimo solo che basta a stupire."S'impara dalla vita, dalla propria e da quella degli altri."Tante storie, piccole e grandi, alla scoperta degli imprevisti più stupefacenti dell'esistenza.

I giganti
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Bayly, Jaime - Sichel, Silvia

I giganti

Feltrinelli Editore, 23/04/2024

Abstract: Il pugno che Mario Vargas Llosa tirò in pieno viso a Gabriel García Márquez con cui si apre il romanzo è un episodio ormai entrato nella storia. Era il 1976 e per anni ci si è interrogati sulle ragioni della fine dell'amicizia tra i due scrittori. Bayly accampa una risposta gustosa, indiscreta, ipotetica. Ed è con il pretesto di rivelarci il senso della frase che ha accompagnato quel gesto violento che Bayly ordisce un'opera d'invenzione basatasu fatti reali, un metaromanzo sugli anni del boom latinoamericano, di cui traccia uno schizzo cinico e dissacrante, ma anche affettuoso e divertente. Passando da "l'orribile" Lima di Mario e Patricia Vargas Llosa alla Parigi dove il giovane Gabo fa la fame, alla Barcellona del successo dei due geniali premi Nobel, incontriamo una sfilza di nomi e di ambienti tra i più sbrilluccicanti del panorama letterario, e non solo, di quell'epoca. Come su una macchina del tempo, viaggiamo avanti e indietro nei decenni, dagli esordi dei due giganti della letteratura fino all'anno del fattaccio, insieme alle loro mogli – che sono state anche segretarie, governanti, custodi del loro successo – e incontriamo Fidel Castro, Jorge Edwards e varie star latinoamericane. E seguiamo l'uscita delle loro opere: i primi romanzi di Mario, La città e i cani, La Casa Verde, Conversazione nella "Catedral", e poi La zia Julia e lo scribacchino, da cui Bayly attinge espressioni, nomignoli, coloriture; l'enorme successo di Cent'anni di solitudine che arricchisce un Gabo cantante di cumbie e vallenatos, sfrecciante alla guida di una lussuosa bmw. Due ritratti contrapposti, quelli di García Márquez e Vargas Llosa, ma se le loro personalità sono mostrate attraverso debolezze, manie e vanità, non così le loro opere, di cui Bayly mai disconosce la grandezza."Questo è per quel che hai fatto a Patricia!" urlò Vargas Llosa dopo aver sferrato un pugno in pieno viso a Gabriel García Márquez mentre usciva dal cinema con la moglie Mercedes."Il romanzo di Jaime Bayly è geniale: un'opera molto divertente, dinamica, coinvolgente e facile da leggere."Victoriano Sanjurjo, "Canarias7"

Dai, giochiamo a parlare
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Lusetti, Silvia

Dai, giochiamo a parlare

SPERLING & KUPFER, 23/04/2024

Abstract: Cosa fare se il tuo bambino non parla o ripete solo poche parole? E se si arrabbia perché non riesci a capire ciò che vuole dirti? Ogni genitore ha dubbi e ansie riguardo il linguaggio del proprio bambino: qual è quindi il modo migliore per stimolarlo a parlare? L'obiettivo di questo libro è proprio quello di aiutare le mamme e i papà ad accompagnare lo sviluppo del linguaggio dei propri figli attraverso il gioco, l'alleato più prezioso per favorire la crescita linguistica e cognitiva. Giocare insieme stimola l'apprendimento e la relazione e trasforma i genitori nella miglior risorsa possibile: il loro ruolo è fondamentale perché rappresentano il modello verbale da imitare. In queste pagine troverai facili attività da fare con tuo figlio per sbloccare il linguaggio, divertenti canzoncine, giochi suddivisi per fasce d'età e persino le flashcard già pronte da ritagliare e plastificare, per allenare la pronuncia dei fonemi e imparare parole nuove. Un libro pensato per essere sfogliato con facilità e per fornire rapidamente soluzioni e strategie, sempre a portata di mano.

The idea of you
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Lee, Robinne

The idea of you

SPERLING & KUPFER, 23/04/2024

Abstract: Solène Marchand, proprietaria trentanovenne di una prestigiosa galleria d'arte a Los Angeles, porta la figlia adolescente Isabelle a conoscere la sua boy band preferita. L'ultima cosa che si sarebbe aspettata, però, era di avvicinarsi pericolosamente a Hayes Campbell, frontman degli August Moon, famosi in tutto il mondo. Ma Hayes è brillante, sicuro di sé ed elegante, e l'attrazione tra i due è immediata. Il fatto che abbia solo vent'anni complica ulteriormente le cose. Quella che inizia come una serie di incontri clandestini in varie città si evolve rapidamente in una relazione appassionata. È un viaggio che attraversa i continenti, mentre i due navigano nei mondi più disparati: dalle tournée negli stadi alle fiere d'arte internazionali, fino a rifugi appartati. E per Solène è tanto un recupero della sua parte più vera, quanto una riscoperta della felicità e dell'amore. Quando la loro storia diventa un fenomeno virale, sia Solène che la figlia Isabelle sono il bersaglio di fan accaniti e media insaziabili.Saprà l'amore essere più forte dei pregiudizi e del gossip?

Loathe to love you
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Hazelwood, Ali

Loathe to love you

SPERLING & KUPFER, 23/04/2024

Abstract: UNDER ONE ROOF Un tetto per due Un'ingegnera ambientale si ritrova a convivere con il peggior coinquilino che potesse immaginare di avere: il detestabile avvocato di una grande compagnia petrolifera che non lascia in pace il termostato. STUCK WITH YOU Un ascensore per due Un'ingegnera civile e la sua nemesi portano la loro rivalità - e il loro amore - a un livello superiore quando rimangono bloccati in un ascensore di New York. BELOW ZERO Amore sottozero Il cuore gelido di un'ingegnera aerospaziale della NASA si scioglie mentre si trova bloccata in una remota stazione nell'Artico e l'unica persona disposta a salvarla è il suo rivale storico.

Memesthetics. The eternal september of art
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Tanni, Valentina

Memesthetics. The eternal september of art

Nero editions, 17/04/2024

Abstract: Art in the twenty-first century has become a strange affair, even stranger than it was in the twentieth. The internet, new technologies, and social media have raided our visual universe with GIFs, photoshopping, and all manner of appropriation. Trolls, YouTubers, and Instagrammers are bequeathing us a set of practices and aesthetics that recall the precepts of the historical avant-gardes, playfully distorted in the weirdest, wildest, most uninhibited ways. So, how has the art we still find in museums and galleries responded to such a reckoning? And more importantly: what if the art history textbooks of the future listed not the works of a few nineteenth-century artist-geniuses, but the memes of all those anonymous users hiding behind improbable pseudonyms? Memesthetics is the first book to draw a comprehensive cartography of the relationship between visual arts and digital culture since the early 2000s. Tracing the path that's taken us "from Duchamp to TikTok," Valentina Tanni defines the contours of one of the most interesting, and at times disturbing, landscapes of our present.Valentina Tanni is an art historian, curator, and lecturer. Her research is centered on the relationship between art and technology, with particular attention to internet culture. She teaches Digital Art at the Polytechnic University of Milan; New Media Aesthetics at NABA—New Academy of Fine Arts in Rome; Meme Culture & Aesthetics and Digital Media Culture at John Cabot University in Rome. She is also the author of Exit Reality (NERO, 2023).—Memesthetics is the first book to consider the history of the internet meme. Valentina Tanni makes us aware that the meme did not arise out of nowhere but in fact is connected to the thrusts of both modernism and postmodernism. In this way, Memesthetics does for the internet what Claire Bishop's Artificial Hells did for obscure forms of performance art.KENNETH GOLDSMITH

Vita avventurosa di un'acciuga cantabrica
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Di Cicco, Lucio

Vita avventurosa di un'acciuga cantabrica

L'orma editore, 19/04/2024

Abstract: Sul ponte della Capitan Cerano, il picaresco marinaio Giovanni racconta a quel disgraziato del proprio boia come è arrivato davanti al cappio che tra poche ore farà di lui cibo per gli squali. L'avventura era cominciata quando da bambino, già con i carabinieri alle calcagna, aveva trovato rifugio sotto il sartiame di una paranza che pareva abbandonata. La nave era salpata, e il nascondiglio si era trasformato nel viaggio di una vita…Sotto gli occhi curiosi e storditi del boia, e del lettore, si dispiega la storia di un'esistenza passata tra furti, raggiri, zuffe e sposalizi più o meno burrascosi. Prima a bordo di una vecchia goletta, poi su una corazzata tedesca o un mercantile turco, Giovanni solca rotte sempre più remote, alla volta del Bosforo, del Mozambico o della Malesia, fedele solo al proprio spirito ribaldo, appena ammansito dalla profezia di un prete spretato che si ostina a vedere in lui un nuovo Battista. L'ora dell'esecuzione è ormai prossima quando il racconto approda in Patagonia, dominio dello spietato don Ferdinand, e l'avventura marinara sfuma con sorprendente grazia narrativa in un apologo da western: è il momento di trovare le ultime parole della storia, capaci di trasformare il caso in destino, e la morte in rivoluzione.Con questo tardivo esordio, sospeso tra il realismo magico dei grandi narratori sudamericani e un Corto Maltese straccione e affettuoso, Lucio Di Cicco ha scritto un romanzo di vele e riscatto, umanissimo e appassionato.

Fino alla vetta. Le grandi imprese dell'alpinismo svizzero nel secondo dopoguerra
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Reist, Dolf

Fino alla vetta. Le grandi imprese dell'alpinismo svizzero nel secondo dopoguerra

Res Gestae, 19/04/2024

Abstract: Nel maggio 1956, gli scalatori svizzeri Ernst Schmied e Jürg Marmet e successivamente Dölf Reist e Hans Ruedi von Gunten raggiunsero la vetta del monte Everest, il più alto punto della Terra, a quota 8.848 metri. Appena qualche giorno prima un'altra spedizione svizzera aveva compiuto un'importante prodezza: Fritz Luchsinger e Ernst Reiss erano stati i primi a scalare il vicino Lhotse, la quarta montagna più alta del mondo, con i suoi 8.516 metri. Con questi successi gli alpinisti scrissero una pagina di storia dell'alpinismo del loro Paese, incarnando anche l'ambizione della Svizzera a un ruolo di primo piano nel dopoguerra. "Scalando" queste pagine, "in cordata" insieme a Reist, il lettore potrà conquistare le cime più affascinanti del globo: dalle Alpi alle vertiginose altezze dell'Himalaya, passando per l'Africa fino ai ventosi picchi dell'America del Sud, immergendosi in un avventura esplorativa tipica dell'alpinismo dell'epoca.

Lezioni e testimonianze (1936-1948)
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

A.A.V.V.

Lezioni e testimonianze (1936-1948)

PGreco, 19/04/2024

Abstract: Il fascismo ha sempre mancato di coscienza storica: ha combattuto la storia, negando tutto il mondo moderno, dalla Rivoluzione francese in poi, e il Risorgimento – sì che a ragione è stato chiamato l'Antirisorgimento. Senza contare che, per il fascismo, la storia era necessariamente apologia. Se si prendono in esame gli scritti dei più decisi antifascisti non si può non restare colpiti dal fatto opposto: tutti mostrano il desiderio profondo di capire quanto è accaduto, le ragioni stesse dell'affermazione fascista. La coscienza storica è una loro caratteristica inconfondibile. Presentiamo in questo libro lezioni e testimonianze sul fascismo e sulla Resistenza per rinsaldare questa coscienza storica e per ricucire il rapporto fra le diverse generazioni. A questo servono gli scritti qui raccolti: permettere di ricollocare gli uomini nel loro tempo trascorso, di risentire vivo il passato, di ristabilire una continuità effettiva e immediata. Ma soprattutto, capire cosa è stato il fascismo e come si è originato, per meglio interpretare l'antifascismo e la Resistenza, termini di riferimento indispensabili nel cammino compiuto dalle forze che hanno costruito la nostra Repubblica.

Le condizioni economiche per la pace
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Brancaccio, Emiliano

Le condizioni economiche per la pace

Mimesis Edizioni, 19/04/2024

Abstract: Dopo il successo di La guerra capitalista, in questo nuovo progetto Emiliano Brancaccio sviluppa ulteriormente le sue tesi sulle guerre in corso e sulle loro cause sotterranee: dagli squilibri economici maturati negli anni del globalismo incontrollato alla reazione protezionistica americana. Innovatore del pensiero economico critico e ispiratore di un noto appello sottoscritto da vari esponenti della comunità accademica internazionale, Brancaccio indica una via per l'allentamento delle tensioni militari. Dall'Europa al Medio Oriente e oltre, i venti di guerra si propagano e la lezione da trarre dovrebbe essere chiara: in assenza di "condizioni economiche per la pace", le contraddizioni capitalistiche mondiali ci sospingono verso il buio di una guerra su larga scala.